Archivi per il Tag: riforma Fornero

Voucher, il lavoro ai saldi di fine stagione

Voucher, il lavoro ai saldi di fine stagione

di Stefania Mangione – Area pro labour | 23 dicembre 2015 | Il Fatto Quotidiano.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/12/23/voucher-il-lavoro-ai-saldi-di-fine-stagione/2326837/

Nato con le finalità di riemersione del lavoro irregolare in ambiti in cui risultava diffuso (e comunque, a committenza familiare e non

Pensioni di vecchiaia: fatta la legge, trovato l’inganno?

Pensioni di vecchiaia: fatta la legge, trovato l’inganno?

di Luca Boneschi Area pro labour | 4 novembre 2015 | Il Fatto Quotidiano

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/11/04/pensioni-di-vecchiaia-fatta-la-legge-trovato-linganno/2185498/

Dice la saggezza popolare: Fatta la legge, trovato l’inganno. Vero o falso?

Esodati, Tesoro si riprende soldi del fondo di salvaguardia. Sindacati: “Scippo”

Esodati, Tesoro si riprende soldi del fondo di salvaguardia. Sindacati: “Scippo”

Restano da “mettere in salvo” 26mila persone lasciate nel limbo dalla riforma Fornero. Ma il governo ha destinato le risorse non spese finora ad altri scopi. Stesso discorso per gli stanziamenti destinati all’Opzione donna, che consente alle lavoratrici di andare in pensione anticipata con una penalizzazione. Il presidente della commissione Lavoro della Camera Cesare Damiano: “Inaccettabile, risolvere o conflitto politico”

“Inaccettabile”, o la questione si risolve o “si apre una stagione di conflitto politico parlamentare su una questione delicata come

Pensioni, le proposte Boeri: qualche buona idea, tra un po’ di confusione e di demagogia

Pensioni, le proposte Boeri: qualche buona idea, tra un po’ di confusione e di demagogia

di Michele Carugi | 10 luglio 2015 | Il Fatto Quotidiano

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/07/10/pensioni-le-proposte-boeri-qualche-buona-idea-tra-un-po-di-confusione-e-di-demagogia/1863293/#disqus_thread

Il presidente dell’Inps Boeri ha presentato in parlamento le sue idee circa alcune modifiche al sistema pensionistico. L’iniziativa è un

1° maggio, Mattarella: “Lavoro priorità”. Camusso: “Sia ossessione per il governo”

1° maggio, Mattarella: “Lavoro priorità”. Camusso: “Sia ossessione per il governo”

I sindacati sono in piazza a Pozzallo (Ragusa), uno dei porti simbolo degli sbarchi e del dramma dell’immigrazione e attaccano il governo. Il leader Cgil sulla disoccupazione: “C’è solo la propaganda di chi continua a dire che con un decreto si crea occupazione”

Il Primo maggio la parola d’ordine è solo lavoro. E lo invocano il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e naturalmente i sindacati riuniti in piazza a Pozzallo (Ragusa) uno dei porti simbolo

Disoccupazione: il balletto delle cifre e la generazione ‘dimenticata’ degli over 50

Disoccupazione: il balletto delle cifre e la generazione ‘dimenticata’ degli over 50

di | 10 aprile 2015 | Il Fatto Quotidiano

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/04/10/disoccupazione-il-balletto-delle-cifre-e-la-generazione-dimenticata-degli-over-50/1572807/

Leggendo i giornali in questi ultimi giorni ero frastornato: il numero degli occupati era cresciuto o era aumentata la disoccupazione? I due fenomeni sono ovviamente contrastanti e non possono coesistere.

Legge Fornero, Giovannini: “No alla controriforma. Costerebbe troppo”

Legge Fornero, Giovannini: “No alla controriforma. Costerebbe troppo”

Secondo il ministro del Lavoro le proposte presentate in Parlamento in termini di maggiore flessibilità di uscita sono “incompatibili” con i conti pubblici. Si tratterebbe, ha spiegato, di un aggravio per la finanza pubblica di alcuni miliardi

di Redazione Il Fatto Quotidiano | 8 Ottobre 2013 | http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/10/08/pensioni-giovannini-governo-sta-valutando-lipotesi-di-congelare-pensioni-doro/736494/

La legge Fornero non si tocca. Il ministro del Lavoro Enrico Giovannini blocca la possibilità di una “controriforma” per modificare il provvedimento preso dal governo Monti nel dicembre 2011. Secondo

Cnel: “2013, peggior anno dal dopoguerra”. Aumentano di 2 milioni le persone in difficoltà

Cnel: “2013, peggior anno dal dopoguerra”. Aumentano di 2 milioni le persone in difficoltà.

Allarme dal rapporto sul mercato del lavoro: parte della disoccupazione è ormai diventata strutturale. Boom del rischio precarietà per i giovani, mentre la riforma Fornero fa impennare gli over 55 ancora in attività. Aumenta la “quota rosa” di mercato del lavoro. Squinzi: “Con la crisi di governo Pil a -1,8% nel 2013 e in calo anche per i prossimi due anni”.

01 ottobre 2013 – http://www.repubblica.it/economia/2013/10/01/news/cnel_2013_peggior_anno_dal_dopoguerra_aumentano_di_2_milioni_le_persone_in_difficolt-67639015/

MILANO – E’ un ritratto impietoso del Belpaese quello che emerge dal rapporto del Cnel sul mercato del lavoro, che esce proprio mentre l’Istat

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi