Federazione

Accordo di Reciproca
Adesione e Collaborazione
tra ATDAL Over 40 e ALP Over 40

Il 30 luglio 2011 è stato firmato un accordo di reciproca adesione e collaborazione con l’Associazione Lavoro Piemonte Over 40, con sede a Torino.

L’accordo è aperto all’adesione di altre associazioni il cui oggetto sociale sia compatibile con quello delle parti contraenti, e che condividano gli scopi e le modalità attuative dell’accordo.

ATDAL OVER 40 e ALP OVER 40 operano entrambe a sostegno del lavoratori over 40 espulsi prematuramente dal ciclo produttivo con iniziative tese a dare voce alla condizione di disagio di questa categoria di disoccupati / precari e a tutelarne i diritti anche con proposte di interventi legislativi in materia di ricollocazione, di difesa dei diritti previdenziali, di istituzione di strumenti di sostegno al reddito.

Coerentemente con questa dichiarazione di principio le Associazioni condividono i seguenti elementi generali di base sui quali articolare la propria azione:

  • Diffusione della conoscenza della condizione di disagio in cui vivono i disoccupati over 40;
  • Denuncia della grave ed illegale discriminazione basata sull’età nelle offerte di lavoro;
  • Denuncia nelle sedi istituzionali della mancanza di interventi legislativi adeguati ad offrire concrete possibilità di rientro nel mondo del lavoro per i disoccupati “maturi”;
  • Denuncia nelle sedi istituzionali dei danni arrecati dai numerosi interventi in materia previdenziale che non hanno mai tenuto in considerazione coloro che si trovano a perdere il lavoro a pochi anni dalla maturazione del diritto alla pensione;
  • Denuncia dello spreco di denaro pubblico per progetti di contrasto alla disoccupazione destinati unicamente ad alimentare il business della marea di operatori privati che speculano sul disagio dei disoccupati maturi e non;
  • Contrasto alla logica e alle vigenti normative sui contratti flessibili che producono gravissime ricadute sul mondo del lavoro imponendo una precarietà diffusa tra i giovani e meno giovani;
  • Sostegno a iniziative tese a promuovere una riforma universale del sistema del welfare che preveda l’introduzione di una forma di reddito minimo garantito per tutti gli incapienti, una indennità di disoccupazione per disoccupati e precari con attività intermittenti, inclusiva della copertura dei periodi contributivi, un sostegno al raggiungimento rapido della pensione per disoccupati over 55 “non ricollocabili” in possesso di un consistente monte contributi versati;
  • Elaborazione di proposte di intervento a livello centrale e locale su tutti i temi esposti nei punti precedenti;
  • Valutazione e approfondimento congiunto circa l’opportunità di avviare un processo di costituzione di una Federazione Nazionale delle Associazioni e dei Movimenti non-profit che operano a difesa dei diritti dei disoccupati e dei precari privi di tutele.

Le Associazioni firmatarie daranno attuazione all’accordo attraverso un regolare scambio di informazioni, riunioni periodiche ed iniziative congiunte a Milano, a Torino o in altre aree del Nord Italia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi