Si parla tanto di discriminazione, ma i più discriminati sono i disoccupati Over40

di Enrico Bergonzi | Torino 31 Luglio 2015

Si parla tanto di non discriminare nessuna categoria di cittadini, ci si infervora e ci si scandalizza se vengono discriminati extra-comunitari, i carcerati, i tossicodipendenti, i rom e quant’altro; giustamente perché ognuno ha diritto alla dignità, al riscatto, siamo tutti cittadini. Però si sta verificando una discriminazione (ignorando la condizione e gli sforzi che alcune persone stanno facendo) da parte delle istituzioni, principalmente locali, nei confronti dei disoccupati “âgée” (Over40). Persone che hanno perso il lavoro in età matura e fanno fatica trovare una ricollocazione (quasi impossibile) e che si sforzano di rendersi utili alla comunità, ma che avrebbero necessità di un aiuto dalle istituzioni. Persone che non si appoggiano all’assistenzialismo puro (ormai incancrenito nella società italiana), ma che vogliono dare qualche cosa alla cittadinanza, promuovendo progetti di pubblica utilità in cambio di un contributo che permetta loro di poter sopperire ai bisogni immediati per la sopravvivenza. Ma le istituzioni a partire dalle circoscrizioni sino ad arrivare alla Regione non vogliono considerare la condizione di queste persone che non hanno più il lavoro, non hanno pensione e nessun ammortizzatore sociale (senza togliere nulla ai diritti di carcerati, extra-comunitari etc.), ma che devono pagare le tasse, i servizi, le bollette, gli affitti, i mutui e soprattutto sopravvivere. La nostra Associazione è diversi anni che ha presentato e proposto dei progetti sociali di lavoro accessorio, come quello dell’Operatore Ecologico di Quartiere, alle Circoscrizioni e al Comune di Torino, ma non sono stati mai considerati dalle suddette istituzioni o accolte tiepidamente solo da qualche circoscrizione, e qui di seguito c’è l’esempio lampante di come queste nostre idee vengono utilizzate in maniera diversa, con operatori che non comportano un esborso da parte del Comune (lavoro gratuito, non retribuito). http://www.lastampa.it/2015/07/31/cronaca/i-giardini-delle-circoscrizioni-li-puliscono-i-carcerati-frZac4p081zEMK02YwHN8K/pagina.html

Quantomeno il Comune di Milano ha adottato questo tipo di progetto istituendo 100 borse lavoro destinate ai disoccupati. http://www.milanotoday.it/politica/assunzione-disoccupati-comune-pulizie.html

Non ho altro da aggiungere, se non provare profonda delusione perché gli sforzi dell’Associazione si arenano di fronte a dei muri istituzionali incredibili e che la discriminazione che viene condannata e biasimata da tutti i politici, si sia indirizzata verso altre categorie di persone svantaggiate.

In Valsusa voucher comunali contro la crisi

In Valsusa voucher comunali contro la crisi

I destinatari saranno selezionati in base alle liste di collocamento e ai parametri Isee

di Francesco Falcone | 29 luglio 2015 | La Stampa

http://www.lastampa.it/2015/07/29/cronaca/in-valsusa-voucher-comunali-contro-la-crisi-DCjdCBVNeqJRrcnYXehLcJ/pagina.html

È Condove il primo paese della Val Susa a mettere in campo il «voucher comunale», la nuova arma contro la crisi che da anni Continua a leggere In Valsusa voucher comunali contro la crisi

Bolletta, pagherà di più chi consuma meno

Bolletta, pagherà di più chi consuma meno

Il governo ha preparato la riforma della bolletta elettrica. Entrerà in vigore l’anno prossimo e, se non ci saranno grandi cambiamenti, causerà rincari fino a 117 euro all’anno per le famiglie che usano meno corrente. Critiche dai sostenitori delle rinnovabili: «Una marchetta per i produttori di energia fossile»  

di Stefano Vergine | 27 luglio 2015 | L’Espresso

http://espresso.repubblica.it/affari/2015/07/27/news/bolletta-paghera-di-piu-chi-consuma-meno-1.222309 Continua a leggere Bolletta, pagherà di più chi consuma meno

Disoccupazione, Naspi e stagionali: diluvio di atti in Parlamento. Ma il governo che fa?

Disoccupazione, Naspi e stagionali: diluvio di atti in Parlamento. Ma il governo che fa?

di Paola Saliani | 29 luglio 2015 | Il Fatto Quotidiano

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/07/29/disoccupazione-naspi-e-stagionali-diluvio-di-atti-in-parlamento-ma-il-governo-che-fa/1915448/

Su NASpI e lavoratori stagionali proprio non ci siamo.

Era marzo, quando questi lavoratori avevano lanciato un appello su Continua a leggere Disoccupazione, Naspi e stagionali: diluvio di atti in Parlamento. Ma il governo che fa?

Rapporto Svimez, tra 2000 e 2013 il Sud Italia è cresciuto la metà della Grecia

Rapporto Svimez, tra 2000 e 2013 il Sud Italia è cresciuto la metà della Grecia

Nel Mezzogiorno il Pil pro capite è poco più della metà che al nord. Sul fronte lavoro, donne e giovani sono i più penalizzati. “Rischio di desertificazione industriale e sottosviluppo permanente”

Continua a leggere Rapporto Svimez, tra 2000 e 2013 il Sud Italia è cresciuto la metà della Grecia

Newsletter Atdal Over 40 Centro – Nord – Anno XIII – Nr. 14 del 28 luglio 2015

Newsletter Atdal Over 40 Centro – Nord – Anno XIII Nr. 14 del 28 luglio 2015

150728-NL ATDAL XIII-14

(clicca sul suindicato link per visualizzare)

IN QUESTO NUMERO

Dati dello Sportello di Accoglienza Disoccupati Over40 di Milano    (Atdal-CGIL)

Occupazione, i dati e la propaganda

Il Jobs Act … in pillole

Le modifiche al sistema previdenziale secondo le idee di Boeri

Un milione di genitori senza lavoro

Disuguaglianza senza crescita

Il popolo dei precari in pensione con 160 euro

Il popolo dei precari in pensione con 160 euro

L’Inps ha pubblicato il monitoraggio dei flussi di pensionamento da cui emerge che i parasubordinati sono la categoria più povera. Ecco perché Tito Boeri sarebbe favorevole all’introduzione di un contributo di solidarietà da parte dei pensionati di oggi a quelli di domani

di Gloria Riva | 29 Luglio 2015 | l’Espresso

http://espresso.repubblica.it/attualita/2015/07/24/news/il-popolo-dei-precari-in-pensione-con-160-euro-1.222156?ref=HRBZ-1&refresh_ce Continua a leggere Il popolo dei precari in pensione con 160 euro

Fiano: «Si lavora per coinvolgere i disoccupati over 40»

Fiano: «Si lavora per coinvolgere i disoccupati over 40»

I lavori da effettuare riguarderanno principalmente interventi di pulizia e tinteggiatura nei parchi giochi, nelle aree ciclo pedonali, sulle panchine e sui cestini in legno e sulle strade e le aree comunali

di Davide Padellaro  | 29 luglio 2015 | Il Risveglio

http://www.ilrisveglio-online.it/fiano/2015/07/29/fiano-%C2%ABsi-lavora-coinvolgere-i-disoccupati-over-40%C2%BB

È avvenuta sabato 25 luglio la presentazione del progetto “Fiano… Progetta-Lavora”, realizzato dall’associazione “Alp Over 40” in Continua a leggere Fiano: «Si lavora per coinvolgere i disoccupati over 40»

Aumenta il lavoro nero in Italia: “18mila accertamenti nel primo semestre 2015″

Aumenta il lavoro nero in Italia: “18mila accertamenti nel primo semestre 2015″

I dati riportati dagli ispettori del ministero del Lavoro e delle politiche sociali evidenziano la crescita delle irregolarità rispetto a quelle registrate nello stesso periodo dello scorso anno. E in estate controlli nelle zone turistiche: osservati speciali i lavoratori stagionali

La falsa contrapposizione tra reddito minimo e lavoro

La falsa contrapposizione tra reddito minimo e lavoro

di Marta Fana | 21 luglio 2015 | MicroMega

http://temi.repubblica.it/micromega-online/la-falsa-contrapposizione-tra-reddito-minimo-e-lavoro/

La contrapposizione tra il diritto al reddito minimo e il diritto/dovere al lavoro dilaga nel dibattito pubblico italiano.
Questa apparente dicotomia ha trovato eco anche nelle parole del Continua a leggere La falsa contrapposizione tra reddito minimo e lavoro